7 modi per stare al caldo e aumentare la circolazione


Stare al caldo e aumentare la circolazione

Se il freddo per te è sinonimo di piedi congelati e muscoli rigidi, saprai fin troppo bene quanto sia problematico soffrire di cattiva circolazione. Sicuramente indossare strati su strati di calze e maglioni aiuta a tenere lontano il freddo, però esistono modi diversi e altrettanto efficaci per stimolare la circolazione sanguigna. E sono pure molto più facili di quanto si possa pensare. Vediamoli assieme.

1. Auto massaggio

Una delle più grandi cure che puoi riservare al tuo corpo ogni giorno è massaggiarlo, anche solo per pochi minuti. In Ayurveda è noto come Abhyanga, ed è una parte importante della cura quotidiana di se stessi. Fallo al mattino per migliorare istantaneamente la circolazione in tutto il corpo, dando sollievo ai muscoli irrigiditisi durante la notte e preparandoli alla giornata.

L'automassaggio non solo ci aiuta da un punto di vista fisico, ma incoraggia anche una migliore connessione con noi stessi ed una maggiore consapevolezza del corpo, della postura, della respirazione, delle sensazioni, ecc.. Al risveglio, massaggiati delicatamente i piedi con i pollici; applica movimenti circolari sulle piante dei piedi: aiutano a "staccare" le aderenze nella fascia plantare e ad avere gambe, fianchi e schiena più flessibili. La direzione del massaggio deve essere verso il cuore, e la pressione delicata ma decisa per aumentare la circolazione. Presta particolare attenzione alle aree in cui senti tensione. L'aggiunta di un po 'di olio essenziale di zenzero direttamente sulle piante dei piedi può stimolare ulteriormente la circolazione e anche la digestione.


2. Scuotiti!

Gli animali si scuotono per mantenersi caldi, cosi come noi tremiamo quando ci sentiamo freddi. Scuotersi ci serve per svegliare davvero il corpo e la mente al mattino, o in qualsiasi momento del giorno in cui ci sentiamo letargici. Smuoversi serve anche per alleviare lo stress e ansia; quando la nostra mente è tesa, lo è anche il nostro corpo (e viceversa), per questo rilasciare qualche tensione fisica può aiutare a calmare e alleviare la mente.


3. Sii scrupoloso I piedi, le caviglie, i polsi, il collo e la testa sono le cinque parti più importanti da riscaldare quando senti freddo. Investi quindi in calzini e pantofole termiche, scaldamuscoli o calze più lunghe, guanti che coprono anche i polsi, una calda sciarpa o uno scaldacollo, e un cappello. Se tra i tuoi amici e parenti ci sono appassionati di maglia, mettili al lavoro!


4. Acqua fredda

La doccia fredda è probabilmente l'ultima cosa a cui pensi in inverno; ciò nonostante, prova a concludere un bagno o una doccia caldi con un getto di acqua fredda. Quando siamo esposti al calore le vene si dilatano, mentre quando quando sono esposte all'acqua fredda le nostre vene e le nostre arterie si restringono. Il serraggio temporaneo costringe il sangue a fluire ad una pressione maggiore del normale, e di conseguenza la velocità di circolazione del sangue aumenta per tenere al caldo i nostri organi vitali. Un altro vantaggio della doccia fredda è che aumenta l’energia. Cosa rinvigorisce di più di una doccia gelata? Nulla. Inoltre scaccia via pure lo stress…


5. Accendi la tua digestione

Se la tua digestione è un po lenta, tutto l'organismo ne risente. La medicina ayurvedica considera la digestione fondamentale per la salute generale del corpo, ed è spesso il primo sistema che si indebolisce quando il corpo è sotto stress. Ormai è cosa nota la connessione tra l'intestino e il cervello; l'equilibrio dell'ecosistema intestinale è fragile e può essere facilmente alterato. Basta una variazione nella composizione qualitativa o quantitativa della flora batterica per compromettere la funzionalità dell'intestino, causando una serie di disturbi che spaziano dal gonfiore alla depressione. Gli alimenti freddi, surgelati, crudi o "umidi" vanno evitati in questo periodo dell'anno, poiché sono difficili da digerire e possono rallentare o bloccare la digestione, causando gonfiore e gas. I cibi caldi, cotti e facili da digerire come zuppe, stufati e passate sono tra i migliori alimenti per i mesi più freddi; l'aggiunta di spezie come cannella, zenzero, pepe nero, cardamomo, semi di senape, peperoncino e cumino può migliorare la digestione e riscaldare il corpo.


6. Muoviti muoviti! Anche se il freddo rende uscire di casa un compito arduo, le temperature basse non devono essere un ostacolo all'esercizio fisico fuori dalle quattro mura. Il movimento aumenta la circolazione, riscalda il corpo e può distendere le tensioni muscolari causate dal freddo. Oltre a questo, l'attività fisica rilascia una quantità infinita di ormoni che migliorano l'umore e i livelli di motivazione, aiutandoci ad affrontare gli alti e bassi tipici dell'inverno. Alcune delle sostanze chimiche rilasciate migliorano il sonno, lo stress, l'ansia e la depressione. L'aumento della circolazione migliora anche il funzionamento del cervello, permettendoci di pensare più lucidamente.


7. Respira con il naso

Come insegna lo Yoga, il modo in cui respiriamo influenza non solo come ci sentiamo a livello emotivo, ma anche a livello fisico. Spesso si dà poca importanza alla respirazione ma durante l'inverno respirare con il naso, e non con la bocca, può rivelarsi decisivo per non ammalarsi. Nelle narici, infatti, disponiamo di peli che riscaldano l'aria che inspiriamo prima che questa raggiunga la gola. La cavità orale, al contrario, è priva di questo scudo protettivo e quindi l'aria fredda arriva direttamente nei polmoni.

0 visualizzazioni

CONTATTI

+39 349 7573700

+39 351 8750244

             avwellnessdelivery@gmail.com

      avwellnessdelivery@pec.it

Agostino Vailati   P.IVA 07320430965  "Disciplinato ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n.4 (G.U. 26 gennaio 2013, n. 22)

Stefania Antonini P.IVA 10704350965  "Disciplinato ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n.4 (G.U. 26 gennaio 2013, n. 22)