Benessere e cristalli


Benessere e cristalli

La storia dei cristalli si perde nella notte dei tempi. Nel corso delle varie epoche, le civiltà hanno fatto uso dei cristalli e del loro potere per numerosi scopi, sia per la salute del corpo, sia come mezzo per potenziare e sviluppare le energie sottili del corpo stesso.

La cristalloterapia si basa su concetti tradizionali presi in prestito da culture asiatiche, in particolare il concetto cinese di energia vitale ( Chi o Qi ) e il concetto buddista di chakra. Nella visione orientale dell’uomo, il corpo umano non si riduce al corpo fisico ma si estende oltre il limite della pelle in un campo energetico che interagisce con l’energia universale. I disturbi psicofisici sono l’aspetto visibile di uno squilibrio energetico delle funzioni interiori dell’uomo e della sua interazione con l’ambiente. Per debellare il malessere, occorre quindi intervenire sulla struttura energetica umana e sulle interconnessioni tra questa e l’ambiente.

La cristalloterapia agisce proprio sugli equilibri del campo energetico della persona. Ogni corpo fisico, essendo composto da atomi e molecole, contiene energia che è emanata sotto forma di calore, colore e movimento. L’energia collega il corpo con l’ambiente esterno in uno scambio reciproco ed è proprio grazie all’interazione tra l’energia delle pietre e quella umana è possibile ristabilire l’equilibrio energetico che favorisce la guarigione da disturbi fisici, mentali, emotivi e spirituali.

L'utilizzo dei cristalli

La cristalloterapia non ha la presunzione di curare ogni malattia, ma si pone come complemento naturale agli altri metodi terapeutici, siano essi allopatici, omeopatici o legati alla psicoterapia

L’utilizzo terapeutico delle pietre si sviluppa attraverso vari metodi di applicazione:

  • il contatto, che consiste nel mettere a contatto la pietra con la parte del corpo da curare o strofinandola sulla parte;

  • l’amuleto, ovvero portare con sé la pietra, in tasca, come ciondolo o braccialetto;

  • la meditazione, che consiste nel concentrarsi sul disturbo che si vuole curare, con la pietra indosso o in mano;

  • oppure è possibile disporre le pietre nell’ambiente in cui si vive.

Prima di usare un cristallo, dobbiamo “pulirlo” dalle energie dall'ambiente circostante. Ecco i principali modi di pulire i cristalli dalle energie accumulate:

  • con il sale grosso, possibilmente marino, sul quale il cristallo va poggiato per una o due ore

  • con l'acqua corrente, facendola scorrere sul cristallo mentre lo si tiene in mano

  • con il fumo, bruciando della salvia bruciata come nel metodo originale, oppure utilizzando degli incensi

Le principali pietre e le loro proprietà

Di cristalli in natura ne esistono tantissimi, e ognuno ha una valenza e un significato. Alcuni sono difficili da trovare e altri, invece, sono comuni e molto economici. Di seguito, la descrizione di alcune tra le pietre maggiormente utilizzate nella cristalloterapia e le relative proprietà che vengono loro attribuite.

Acquamarina - Induce serenità e rilassamento. Adatta per persone timide e ansiose, calma le emozioni. Indicata per infezioni della gola e del cavo orale..

Agata  - Assorbe lo stress, ha un’azione rilassante, da fiducia e coraggio e stimola l’allegria. Una fetta di agata in casa assorbe le energie negative. E' un potente antinfiammatorio utile per le affezioni di stomaco, fegato e milza

Ambra  - Combatte la depressione e la malinconia. A livello fisico combatte tracheiti, bronchiti e sinusiti.

Ametista  - Placa la mente e le emozioni, facilita la concentrazione e la meditazione. Aiuta a dimenticare le pene d’amore. I geodi e le druse di ametista purificano ed armonizzano gli ambienti. Aiuta contro il mal di testa e l’insonnia.

Corallo  - Non è un minerale ma uno scheletro calcareo di molluschi marini. E’ un antidepressivo ed un potente amuleto contro il malocchio, l’invidia e la negatività. Utile per i disturbi del cuore e della circolazione e per l’anemia.

Cristallo di Rocca - E’ il re delle pietre ed è quindi adatto a tutti. Aiuta ad eliminare le tensioni, lo stress e le energie negative. Rinvigorisce fisico e mente e mette ordine nei pensieri. Le druse aiutano a purificare l’ambiente e le altre pietre dalle energie negative. Purifica l’organismo ed aiuta l’eliminazione delle tossine e la rigenerazione dei tessuti.

Corniola  - Conferisce energia, armonia e pace interiore. Stimola la circolazione sanguigna e combatte le vene varicose. Favorisce l’attività di fegato, pancreas e aiuta la digestione.

Diamante - Protegge contro i pensieri negativi, dona lucidità ed è il simbolo dell’amore. Da forza e vitalità, elimina le tossine e aumenta la potenza sessuale.

Ematite - Stimola il coraggio ed il senso di concretezza. Utile agli studenti insieme alla fluorite perché favorisce la concentrazione. Ideale per rimarginare le ferite e la rigenerazione dei tessuti.

colore.

Giada  - Ispira saggezza, coraggio e senso della giustizia. In Cina è tradizione regalare una giada ai neonati come augurio di prosperità. Utile per l’influenza e l’emicrania e per le affezioni psicosomatiche.

Lapislazzuli  - Aiuta a fare ordine nei pensieri e a risvegliare la mente e la creatività. Combatte la timidezza e la depressione. Combatte le affezioni della gola, le allergie, regolarizza la tiroide e la pressione bassa.

Malachite  - Attenua stress ed ansia, ed elimina i pensieri negativi. Aiuta a far affiorare e combattere i traumi ed i blocchi emotivi. Combatte il dolore, le malattie oculari, le sinusiti, le malattie cardiache e circolatorie.

Occhio di tigre  - Aumenta la fiducia in se stessi, la forza di volontà, l’intuizione e l’ispirazione è quindi l’ideale per gli artisti. Agisce sugli organi della digestione.

Onice  - Riduce lo stress, dona armonia interiore e combatte la malinconia. Rinforza i denti e le unghie. Favorisce la rigenerazione dei tessuti e la cicatrizzazione di ferite.

Quarzo citrino  - Apporta gioia e ottimismo e allontana le angosce e le tensioni. Facilita l’assimilazione delle vitamine. E’ ottimo per la funzionalità renale, il fegato, il pancreas, la cistifellea

Quarzo rosa  - Utile per chi soffre di carenze affettive, di blocchi emotivi, propizia per creare relazioni stabili e felici e per attirare l’amore. E’ eccellente per i problemi legati al cuore, per il sistema circolatorio e per i problemi cardiovascolari. Rigenera i tessuti e previene l’invecchiamento cutaneo.

Rubino  - Dona volontà e coraggio, fiducia in se stessi e nelle proprie capacità, forza e tenacia. Ottimo per la circolazione sanguigna e per il sistema immunitario.

Smeraldo  - Infonde coraggio ed aiuta a superare le paure, dona gioia di vivere ed aumenta l’altruismo. Ottimo per i disturbi renali, per curare i disturbi degli occhi, per rinforzare la vista.

Topazio  - Favorisce l’ispirazione artistica, dona energia ed allevia la collera e ridona il buonumore. Allevia i reumatismi ed agisce positivamente sulla colonna vertebrale. Rafforza il cuore.

Tormalina nera  - Scudo contro le negatività (malattie, pensieri, nemici) ha una forte influenza protettiva. Predispone al sonno e dona calma. Portandola addosso o a pochi cm da noi crea uno schermo contro le radiazioni dei computer, degli impianti elettrici e dei cellulari.

Turchese  - Per molte civiltà è considerata una pietra sacra e un portafortuna. A contatto con sudore, profumi si deteriora facilmente diventando quasi verde. Proprio per questo è considerata come una spugna per le negatività sia a livello fisico che mentale. Protegge dalle cadute. Ottima per i problemi di gola e polmoni.

Zaffiro  - Aumenta l’ottimismo e combatte l’egoismo. Protegge e combatte le malattie di fegato, pancreas, cistifellea, milza e depura l’intestino e la pelle.






0 visualizzazioni

CONTATTI

+39 349 7573700

+39 351 8750244

             avwellnessdelivery@gmail.com

      avwellnessdelivery@pec.it

Agostino Vailati   P.IVA 07320430965  "Disciplinato ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n.4 (G.U. 26 gennaio 2013, n. 22)

Stefania Antonini P.IVA 10704350965  "Disciplinato ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n.4 (G.U. 26 gennaio 2013, n. 22)