Karma: ciò che fai ti torna


La legge del karma

La parola Karma, adeguamento del termine sanscrito “Karman“, deriva dalla radice sanscrita kri, e può essere tradotta semplicisticamente come “agire”. Si tratta di uno dei principi più importanti del Sanatan Dharma, la via indiana della verità universale.

La legge del Karma

Il karma si basa sul principio impersonale di causa-effetto, secondo cui ogni pensiero, parola o azione compiuta da un essere senziente diventa una causa che produce un effetto simile che, prima o poi, ritorna al mittente.

Spesso viene erroneamente accomunato al fatalismo, ma in realtà il Karma è una legge che dipende interamente da noi e dalle nostre scelte. La legge karmica sostiene infatti che le azioni sono cause e conseguenze di altre azioni, quindi non esiste nulla di casuale ma ogni cosa è interconnessa. Dunque, per il principio karmico, le azioni che producono effetti “negativi” influenzano negativamente il Dharma o “legge universale” e portano Karma “negativo” ; mentre le azioni “positive” portano un Karma “positivo” , tutto ciò sia nella vita attuale che nelle successive. E' un concetto che può essere applicato alla nostra vita quotidiana, aiutandoci a riflettere sui potenziali effetti delle nostre azioni, pensieri, parole; può essere assimilato al concetto Cristiano di peccato vs buone azioni, ossia al fatto che nella vita possiamo attrarre punizioni o ricompense in base alle azioni che abbiamo compiuto. In buona sostanza: raccogliamo ciò che seminiamo, in questa o nelle vite future. Azioni malvagie o egoistiche raccoglieranno sofferenza; azioni buone e altruistiche porteranno reazioni amorevoli e positive. Ecco quindi che il Karma non è immutabile ma può cambiare nel tempo. Come? Seguendo il Dharma: vivendo secondo la propria vera natura, che si deve progressivamente armonizzare con il Dharma universale.


Karma e reincarnazione

Il concetto di Karma è anche legato al concetto di reincarnazione. La nostra vita presente è il risultato di ciò che è stato, ed in questo momento stiamo creando ciò che sarà. In questa forma ciclica di vite, ogni volta possiamo migliorarci e far evolvere la nostra anima nel processo delle nuove vite. E' una legge spirituale che spinge l’anima a reincarnarsi continuamente e a rimanere intrappolata nel ciclo di nascita/morte e rinascita, chiamato Samsara. In base al principio karmico il tempo è circolare e il Samsara mostra il ciclo delle rinascite, che consente di completare il cammino di sviluppo spirituale e di purificazione.Quando tutti i karma terreni sono esauriti e risolti, e si realizza il Sé, la propria vera natura, allora l’anima è libera dal Samsara. Secondo questa legge, ogni desiderio deve essere portato a compimento o trasceso, e fino a quando rimarrà anche il più piccolo desiderio nella nostra coscienza dovremo reincarnarci.

È nostro compito vivere questa vita al meglio con quello che ci viene dato, aiutare gli altri per quanto possibile, essere onesti e coerenti e creare per le generazioni future un mondo migliore. In questo modo possiamo mantenere il ciclo delle vite sempre più pulito e migliorato invece di peggiorarlo e creare nuovo karma negativo.


Come mantenere il karma positivo?

Il principio tradizionale del Karma ci offre degli spunti di riflessione sul fatto che le nostre scelte hanno ripercussioni che vanno oltre il momento in cui agiamo, e che non influiscono solo su noi stessi, ma anche sugli altri e sull’ambiente. Un concetto base e fondamentale per creare buon karma e salire sulla scala evolutiva è quello di trattare il prossimo come se stessi. Semplicemente perché se tutto quello che facciamo torna indietro, il modo in cui trattiamo gli altri è davvero il modo in cui trattiamo noi stessi. Ecco allora cosa puoi fare:

  • Sii gentile anche con chi non conosci, fai un complimento quando qualcosa ti piace

  • Aiuta il prossimo

  • Rispetta gli altri, cercando il meglio in ognuno

  • Dì grazie coltivando la gratitudine per ciò che hai

  • Sii generoso donando quello che non ti serve

  • Perdona te stesso e gli altri

  • Dì sempre la verità ma con gentilezza

  • Chiedi scusa, anche se pensi che la colpa non sia completamente tua

  • Sorridi più che puoi

  • Pensa in positivo

  • Medita regolarmente



0 visualizzazioni

CONTATTI

+39 349 7573700

+39 351 8750244

             avwellnessdelivery@gmail.com

      avwellnessdelivery@pec.it

Agostino Vailati   P.IVA 07320430965  "Disciplinato ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n.4 (G.U. 26 gennaio 2013, n. 22)

Stefania Antonini P.IVA 10704350965  "Disciplinato ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n.4 (G.U. 26 gennaio 2013, n. 22)