Le antiche origini del massaggio


Le antiche origini del massaggio

Il massaggio è probabilmente la più remota forma di terapia di guarigione praticata sul corpo umano. Pare che il suo utilizzo sia precedente ad ogni altra tecnica di cura, e le sue origini si perdono nella notte dei tempi. La storia del massaggio risale infatti a migliaia di anni fa, a culture antiche che credevano nei suoi benefici medici.

Le prime registrazioni scritte della terapia di massaggio risalgono al 2700 a.C., ovvero a circa 4700 anni fa, in particolare ad un antico trattato di medicina tradizionale cinese intitolato Il Canone di Medicina Interna dell'Imperatore, che in Cina è ancora considerato il testo medico più influente. Pubblicato per la prima volta in inglese nel 1949, il testo è diventato un punto fermo nell'addestramento alla terapia di massaggio ed è spesso usato per l'insegnamento molte altre forme di medicina alternativa come l'agopuntura, la digitopressione e l'erboristeria

Circa 200 anni più tardi, gli antichi egizi svilupparono una tecnica basata sulla digitopressione che divenne parte integrante di alcune delle più grandi culture della storia antica, tra cui l'antica Grecia e Roma. Totalmente innovativa per l’epoca, era una tecnica di terapia basata sul massaggio utilizzata per promuovere la salute. Con ogni probabilità fu l’origine della riflessologia, secondo cui i piedi riflettono ogni organo del corpo, ed esercitando una pressione su un determinato punto del piede si agisce su un particolare organo nel corpo.

Facendo un salto temporale di circa mille anni, la terapia del massaggio si sposta nell'antica cultura indù della medicina ayurvedica. L'Ayurveda, parola sanscrita che si traduce in salute della vita o scienze della vita, è considerata la base della medicina olistica, che unisce meditazione, rilassamento e aromaterapia. L’ayurveda sostiene che mente, corpo e spirito sono strettamente collegati, e quando una parte dell’insieme non funziona correttamente, essa influisce negativamente sulle altre. Secondo la medicina tradizionale indiana, il massaggio terapeutico deve essere eseguito utilizzando una varietà di oli aromatici e spezie per le loro proprietà curative.

Intorno all'anno 1000 a.c., i monaci buddisti giapponesi che studiavano in Cina furono introdotti al Tui Na, una modalità di massaggio della medicina tradizionale cinese. Al loro ritorno in Giappone, i monaci apportarono alcune modifiche al Tui Na, che alla fine divenne una tecnica di massaggio distinta conosciuta come Anma. Successivamente dall’Anma si sono sviluppati numerosi massaggi, primo fra tutti lo Shiatsu.

Una delle culture più influenti della storia furono gli antichi greci. Da momento che i greci avevano un forte senso della cultura fisica, non sorprende che il massaggio fosse nella loro società una pratica comune. Tecniche specifiche comprendevano lo scioglimento dei "nodi" presenti nel tessuto muscolare del corpo attraverso lo sfregamento terapeutico, pratica molto vicina alle odierne tecniche impiegate dai massaggiatori sportivi.

Il V secolo a.C. si rivelò vitale per la storia della medicina: fu l'era di Ippocrate. Considerato il fondatore della medicina moderna, l'eredità di Ippocrate continua ancora oggi. Nei suoi scritti, Ippocrate confermò le virtù del massaggio dedicando alla pratica massoterapica importanti osservazioni, anch'esse confermate molti secoli dopo la sua morte. Descrisse l'anatripsis, letteralmente “frizione verso l'alto”, come pratica più efficace rispetto allo stesso movimento effettuato verso il basso sugli arti, dimostrando di aver intuito il meccanismo della circolazione linfatica.

Arriviamo infine alla medicina occidentale moderna, sviluppatasi durante il XIX secolo, nella quale la terapia del massaggio è stata ampiamente confermata e approfondita. Per Henril Ling ha creato quello che oggi conosciamo come massaggio svedese. Il metodo creato dal Dr. Henril è stato perfezionato da Johan Georg Mezger, che integrò alle modalità di massaggio diverse tecniche basate sulla ginnastica svedese, come i movimenti delle braccia.

Mentre la nostra conoscenza scientifica è cambiata nel corso dei secoli, il massaggio come pratica di guarigione applicata non ha subito modifiche radicali. Le tecniche di massaggio derivano dall'osservazione, dalla curiosità e dallo studio del corpo umano che, dopotutto, non è cambiato in modo significativo dagli antichi egizi. Poiché il massaggio tratta i tipi più comuni di dolore con la forma più naturale di medicina, cioè il tocco umano, esso trascende le peculiarità della cultura e della storia umana.

Oggi, la moderna ricerca scientifica ha definitivamente riconosciuto il massaggio come terapia efficace, definendone i meccanismi d’azione, le indicazioni e le controindicazioni cliniche. E’ accertato quindi che il massaggio porta l’organismo ad un miglior funzionamento, aumentando le capacità di rigenerazione cellulare e di autoguarigione presenti naturalmente nel nostro corpo e in genere limitate dai fattori di stress presenti nelle nostre vite. Utilizzare la terapia di massaggio per promuovere l'equilibrio e mantenere la salute interna ed esterna dovrebbe essere parte parte integrante dello stile di vita di una persona.

0 visualizzazioni

CONTATTI

+39 349 7573700

+39 351 8750244

             avwellnessdelivery@gmail.com

      avwellnessdelivery@pec.it

Agostino Vailati   P.IVA 07320430965  "Disciplinato ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n.4 (G.U. 26 gennaio 2013, n. 22)

Stefania Antonini P.IVA 10704350965  "Disciplinato ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n.4 (G.U. 26 gennaio 2013, n. 22)