Lo Yoga del sonno


Yoga Nidra, lo Yoga del sonno

Yoga Nidra è una tecnica che deriva dal Tantra; è una pratica estremamente efficace per condurre al completo rilassamento fisico, mentale ed emozionale che favorisce lo scioglimento delle tensioni muscolari, frutto di squilibri dei sistemi nervoso ed endocrino.

Generalmente viene tradotto con “yoga del sonno” ma non si tratta di sonno in senso tradizionale: una delle regole fondamentali della pratica è di mantenere la veglia. Il sonno è uno stato naturale, è assenza di movimento e di pensiero razionale. Il corpo è abbandonato ma la mente ascolta la voce dell'insegnante. Si tratta di uno stato di sonno dinamico, conscio, psichico definito stato ipnagogico. Nel sonno non abbiamo più percezione dell’esterno, quindi con la pratica è possibile sfruttarne la ricettività e la creatività poiché non abbiamo fluttuazioni; la mente è stabile e libera dai pensieri. Yoga Nidra è sonno con una traccia di consapevolezza; quando lo pratichiamo ci apriamo agli stati più profondi della nostra mente, ai livelli di mente subconscia ed inconscia. Quando ci troviamo in questo stato qualsiasi cosa entri nella mente non viene filtrata, ma si deposita e rimane.

Anche se non bisogna dormire, la pratica agisce anche in caso di sonno.

Lo scopo

La maggior parte delle malattie moderne dovute allo stress originano da un’eccessiva identificazione della psiche con il corpo fisico, e indeboliscono il sistema nervoso. In Yoga Nidra questa tendenza viene invertita, si rilassa il corpo, si espellono le tossine e il sistema immunitario si rafforza. Si producono onde celebrali diverse da quelle del sonno e della veglia.

Scopo dello Yoga Nidra è rendere la mente stabile, trasparente, liberandola dai sensi, migliorando la gestione delle emozioni e aiuta a migliorare la nostra personalità.

Durante lo Yoga Nidra si perde il contatto con il nostro corpo fisico, la mente rimane cosciente ma diviene gradualmente unidirezionale ed opera attraverso un unico canale sensoriale, l’udito. Nella pratica rimaniamo in una linea di confine tra il piano psichico e quello cosciente, andando a coinvolgere la mente subconscia che è deposito dell’ego, delle esperienze karmiche. Riemergono le sensazioni e i ricordi delle vite precedenti di cui non siamo consapevoli e possiamo liberarci.

Durante la pratica di Yoga Nidra avviene una variazione nella frequenza e nei ritmi elettrici del cervello, si rallenta il ritmo cardiaco, e si stabilizza la pressione sanguigna. Si modificano i livelli degli ormoni dello stress secreti dalle ghiandole surrenali tra cui adrenalina e cortisolo, e diminuisce l’attività del sistema nervoso simpatico. 30 minuti di Yoga Nidra equivalgono a 4 ore di sonno profondo e inducono ad una rigenerazione del corpo, al rilassamento della mente e alla tranquillità.

Il Sankalpa

Una peculiarità di Yoga Nidra è l’espressione del Sankalpa, cioè un proposito di natura spirituale, che bisogna esprimere per 3 volte all’inizio e alla fine della pratica. E’ come un seme che piantato nella mente subconscia germoglierà, una risoluzione spirituale che va tenuta costante nel tempo fino a che non ci si rende conto che è stata raggiunta. Una volta che il Sankalpa viene collocato nel subconscio si manifesterà a livello conscio, portando dei cambiamenti nella personalità e nella vita. E' il metodo più efficiente per allenare la mente in modo dolce.









0 visualizzazioni

CONTATTI

+39 349 7573700

+39 351 8750244

             avwellnessdelivery@gmail.com

      avwellnessdelivery@pec.it

Agostino Vailati   P.IVA 07320430965  "Disciplinato ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n.4 (G.U. 26 gennaio 2013, n. 22)

Stefania Antonini P.IVA 10704350965  "Disciplinato ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n.4 (G.U. 26 gennaio 2013, n. 22)