Muladhara, il chakra della radice


Muladhara, il chakra della radice


Il primo chakra, Muladhara, è situato in corrispondenza dell’area pubica, nello specifico all’altezza del muscolo perineo ( piccola fascia muscolare tra ano e organi genitali).

La parola sanskrita mula significa “radice o base”, e questa è precisamente l’essenza di questo chakra: Muladhara è alla radice del sistema dei chakra, e i suoi influssi sono alla base di tutta la nostra esistenza.

Muladhara chakra è tradizionalmente rappresentato da un fiore di loto con quattro petali di colore rosso, che simbolizza la forza, la terra, il senso di appartenenza, la salute e la vitalità.

Muladhara è responsabile del nostro istinto di base: la conservazione di noi stessi e della specie. I bisogni primari sono sotto l’influenza di questo chakra: la necessità di cibo, di sopravvivenza, di un riparo sicuro e di procreazione.

E’ il chakra di contatto con il mondo materiale; traduce le energie cosmiche sul piano fisico e, viceversa, trasmette le energie terrene al piano sottile. Attraverso di esso ha luogo il nostro legame diretto con la terra, e poiché l’energia è in continuo movimento ascendente e discendente, consente al nostro essere di interscambiare in modo costante l’energia dal cielo alla terra e dalla terra al cielo, svolgendo un ruolo molto importante nel sostegno di tutti i chakra superiori.

Questo chakra è la base vitale per tutti gli altri. Chi riesce ad armonizzare questo centro vitale vive in equilibrio con le proprie esigenze individuali e riesce ad ottenere un elevato scambio energetico con la natura. La propria forza vitale garantisce all'uomo la capacità di adattarsi alle difficoltà della vita e la rende in grado di procurarsi le sicurezze materiali indispensabili per la sopravvivenza. E' inoltre l'energia collegata alla sessualità, indispensabile per la procreazione e per il mantenimento della specie.

Al contrario, in caso di scarso contatto con questo centro troveremo una persona poco concreta, in balia delle proprie paure che affronterà la vita in maniera preoccupata, con il costante bisogno smisurato di possedere una casa, di accumulare beni e non mancare mai di cibo per sentirsi tutelato e protetto nella propria sopravvivenza. Generalmente sono persone emotivamente fragili che vivono nell’ansia di perdere tutto, e tendono a rifugiarsi nei sogni come realtà parallela di compensazione.

In entrambi i casi, per raggiungere un sano equilibrio sarà necessario trovare la fiducia

in se stessi, riconoscere e fortificare le proprie radici fidandosi dei propri istinti.

Come armonizzare il 1° chakra

• Con la natura. Abbracciando un albero, assistendo allo spuntare dell'alba ed al calare della sera

• Con la musica. Il suono della natura, la voce del mare, il canto degli uccelli e il rumore del vento.

• Con i colori. Il rosso è il colore indicato, combinandolo con il blu si ha un connubio di spiritualità e vitalità.

• Con i profumi. L'essenza del cedro rivitalizza questo chakra mettendolo in contatto con la forza della natura.

• Con le pietre. Il rubino carica di energie vitali e positive. Il suo colore è indice di forza fisica e spirituale.








0 visualizzazioni

CONTATTI

+39 349 7573700

+39 351 8750244

             avwellnessdelivery@gmail.com

      avwellnessdelivery@pec.it

Agostino Vailati   P.IVA 07320430965  "Disciplinato ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n.4 (G.U. 26 gennaio 2013, n. 22)

Stefania Antonini P.IVA 10704350965  "Disciplinato ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n.4 (G.U. 26 gennaio 2013, n. 22)