Viva la Felicità!


La felicità

“Tutti gli esseri umani vogliono essere felici; ma, per poter raggiungere una tale condizione, bisogna cominciare col capire che cosa si intende per felicità.” (Jean-Jacques Rousseau)


Qual è l'unica vera cosa a cui tutti aspiriamo? E'la felicità, la forza trainante di tutti gli innumerevoli sforzi a cui ci sottoponiamo. Non facciamo nulla se non siamo guidati dal nostro desiderio fondamentale: essere felici.


Una questione annosa

Il tema della felicità ci accompagna da sempre; i filosofi antichi e moderni, cosi come gli psicologi ed i sociologi si sono occupati della questione, elaborando teorie che, il più delle volte, danno spiegazioni parziali e funzionali a sistemi di pensiero più complessi.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità la felicità sembra identificarsi con la qualità della vita, che è la “percezione che ciascuna persona ha della propria posizione nella vita, nel contesto della cultura o del sistema dei valori in cui è inserito, in relazione ai propri obiettivi, aspettative, priorità, preoccupazioni”. La felicità si concentrerebbe quindi su fattori soggettivi, e pertanto si potrebbe definirla come un sentimento, separato da un giudizio di valore sul proprio stato e sulle proprie condizioni.

Oggi la felicità è considerata un “diritto” e come tale ci si aspetta di riceverlo e di vederlo tutelato dagli altri, a qualunque costo. Nella maggior parte dei casi le persone ritengono erroneamente che solo quando saranno state in grado di realizzare i propri desideri potranno essere felici. In realtà ciò che più spesso accade è che, proprio dopo aver ottenuto ciò che si voleva la felicità, per un attimo sfiorata, subito scompare, lasciando uno spazio vuoto difficile da gestire. Ecco che allora corriamo a riempire la nostra mente con nuove mete da raggiungere, nuovi desideri che affollano la nostra mente.


Essere felici dipende dal nostro modo di pensare e di affrontare la vita.


La felicità è quanto positivamente l’individuo valuta la qualità globale della sua vita attuale in tutti i suoi aspetti. In altre parole, dipende da quanto apprezziamo la vita che viviamo. Perchè l'appagamento non arriva dall'esterno, che per definizione non si può controllare, ma dall'interno.

La felicità è dentro di noi, è la nostra condizione naturale di vita, e si trova nel vero centro del nostro essere. Basta imparare ad essere nel qui e ora, sviluppando la consapevolezza di ogni momento per saper vivere ogni istante della vita per quello che realmente è, per essere gli artefici del nostro destino, del nostro karma.

Ogni cosa diviene motivo di felicità, perché la mente, il corpo e lo spirito possono trarre gioia da ogni momento del vivere. Per gioire della felicità la nostra mente ha bisogno di cessare ogni attività, tornando tranquillamente al suo stato naturale d’inattività, come fa nel sonno profondo.

Qualunque sia la turbolenza della nostra mente, infatti, al centro del nostro essere esiste sempre uno stato di perfetta pace e gioia. Il desiderio e la paura agitano la nostra mente, e oscurano la felicità che esiste sempre al suo interno. Quando un desiderio è soddisfatto, o la causa di una paura è rimossa, l’agitazione di superficie della nostra mente diminuisce, e in questa calma temporanea la nostra mente beneficia di un assaggio della propria felicità innata. La felicità è dunque un modo di essere, in cui l’abituale agitazione della nostra mente è calmata. L’attività della nostra mente la disturba nel suo calmo stato di solo essere e la induce a perdere di vista la propria felicità interiore. Come recuperare questa visione? Facendo buone scelte e seguendo princìpi validi. Quali sono alcuni fattori che contribuiscono alla felicità? Ce ne sono diversi, alcuni più importanti di altri, ma i seguenti lo sono in modo particolare:

  • Cerca di riscoprire il piacere delle piccole cose: un caffè al bar in compagnia di un’amica chiacchierando del più e del meno, un riposino durante la giornata, una telefonata speciale, un buon piatto cucinato da te o da chi ti vuole bene. Piccoli piaceri della vita. Per essere felici non cercare sempre le grandi manifestazioni, i grandi impatti emotivi, le grandi soddisfazioni, che ovviamente saranno veramente minime rispetto ai piccoli piaceri che ogni giorno possiamo vivere. Impara ad accorgerti di cosa succede intorno a te, impara ad apprezzare le piccole cose.

  • Rompi la routine: ti senti prigioniero di giornate tutte uguali? Approfitta del tuo tempo libero per regalarti un momento diverso, magari visitando un museo della tua città, pranzando fuori o andando al cinema. Tutto ciò che rende la mente occupata è utile ad allontanare le nubi grigie che spesso opprimono la nostra mente.

  • Allontana tutto quanto ti fa provare sensazioni negative: che si tratti di un oggetto, una persona o un lavoro. Circondati esclusivamente di positività, di colori che ti mettano di buon umore

  • Non rimandare continuamente: trova il coraggio di agire e scegliere. Decidi di andare avanti, e ti sentirai subito meglio

  • Incontra persone e fai amicizia: nuove amicizie arricchiscono la nostra vita in maniera impagabile. Trova luoghi e situazioni dove poter sviluppare relazioni interpersonali, ad esempio iscrivendoti ad un corso: sarà ancora più facile trovare amici che condividano lo stesso tipo di hobby e interessi. Quando si interagisce con persone simili a noi, siamo gratificati da un senso di appagamento e benessere perché le interazioni inducono il rilascio di endorfine e dopamina, neurotrasmettitori responsabili per i sentimenti di felicità e relax.

  • Prova nuove esperienze: viaggia più che puoi, conosci nuovi posti, inizia un corso, leggi un nuovo libro. Una vita piena non è fatta di beni materiali, ma si basa anche sulle esperienze che facciamo e condividiamo con gli altri. L' esperienza ti porterà gioia.

  • Festeggia: un piccolo traguardo, una ricorrenza anche se minore, festeggiare ci dà la consapevolezza che la vita è bella. Anche i momenti più insignificanti nascondono un grande potere, goditi le piccole conquiste. Soffermarti sulle cose che vanno nel verso giusto, ti aiuta ad ottenere piccole ricompense quotidiane e migliora l'umore.

  • Impara a manifestare la gratitudine: sii grato alla vita per quello che ti offre e impara a contraccambiare in qualche modo. Donare, dare gratuitamente senza aspettarti niente in cambio soddisfa il bisogno di renderti utile agli altri e al mondo, un bisogno spirituale che tutti abbiamo. Questo ci fa stare bene e ci rende felici.

  • Reagisci agli eventi della vita: è come affrontiamo la vita che fa la differenza. Le cose succedono e sta a noi decidere come vogliamo viverle. Scegli come vuoi reagire agli eventi, è fondamentale per trovare la felicità. In ogni istante puoi scegliere da che prospettiva guardare la tua vita, quello che ti accade.

  • Cerca di non odiare nessuno: i sentimenti cattivi non portano mai a nulla di buono. E allora lascia andare le cattiverie.





17 visualizzazioni

CONTATTI

+39 349 7573700

+39 351 8750244

             avwellnessdelivery@gmail.com

      avwellnessdelivery@pec.it

Agostino Vailati   P.IVA 07320430965  "Disciplinato ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n.4 (G.U. 26 gennaio 2013, n. 22)

Stefania Antonini P.IVA 10704350965  "Disciplinato ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n.4 (G.U. 26 gennaio 2013, n. 22)